CARTA D'IDENTITA'

ATTENZIONE, dal 26 giugno 2008

la carta d'identità ha una validità di DIECI ANNI

La carta d’identità costituisce il più classico documento di identificazione della persona. La si può ottenere dall’età di 15 anni, presentandosi personalmente presso gli uffici demografici muniti di tre fotografie recenti, a colori o in bianco e nero, e della carta d’identità scaduta, in linea di massima viene rilasciata sul momento, il costo è di € 5,40.

 ESTERO...

Se la carta d’identità serve anche per andare all’estero, sono necessari altri adempimenti in quanto il titolare (o i suoi genitori, se il titolare non ha ancora 18 anni), deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, di non avere motivi che impediscano una sua uscita dallo stato.

Esistono, come sempre, dei casi particolari: le persone con figli minori non coniugate o separate legalmente o divorziate, devono ottenere il nulla osta dal giudice tutelare (si ottiene presentando una domanda al Tribunale dei minori a Gorizia) a meno che non siano conviventi (stato di famiglia unico).

La carta d’identità valida per l’estero non ha nessuna dicitura, quella non valida per l’estero

riporta il timbro NON VALIDA PER L’ESTERO.

 SE VIENE SMARRITA O RUBATA...

Se la carta d’identità viene smarrita o rubata, bisogna presentare immediatamente denuncia ai carabinieri o alla polizia, possibilmente fornendo gli estremi (numero e data emissione) del documento smarrito che si possono ottenere presso l’ufficio che ha emesso il documento. Solo muniti di copia della denuncia è possibile ottenere nuovo documento.

In questo caso il costo è di € 10,55.

VALIDITA’, CAMBIO DI INDIRIZZO O PROFESSIONE...

La carta d’identità, rilasciata dal 26 giugno 2008 ha una validità di DIECI ANNI anni dalla data di emissione, nella quarta facciata del documento viene inserita la data di scadenza.

Anche le carte d'identità che alla data del 26 giugno 2008 non erano ancora scadute hanno una validità di DIECI ANNI dalla data di emissione: per esempio: una carta d'identità rilasciata il 6 gennaio 2004 non scade più il 6 gennaio 2009 ma il 6 gennaio 2014.

Può essere rinnovata fino a 6 mesi prima della scadenza. In caso di trasferimento di residenza, di cambio di professione o di stato civile, non serve chiedere un aggiornamento in quanto questi fatti non cambiano la funzione fondamentale del documento che è quello di identificare la persona con cognome nome e data di nascita.

La carta d’identità va correttamente conservata, MA NON DEVE ESSERE PLASTIFICATA perché questa operazione non permette di rilevare al tatto il rilievo della filigrana.

nuova normativa

home